12 E 13 GIUGNO 2005: TUTTI AL VOTO!

Esprimiamo responsabilmente le IDEE NOSTRE e non quelle altrui!

 

QUELLI CHE SEGUONO SONO IN SINTESI I QUATTRO QUESITI REFERENDARI

 

LA PRIMA DOMANDA SU SCHEDA CELESTE DA' IL VIA LIBERA ALLA RICERCA SULLE STAMINALI
Chi vota "SI" vuole abrogare i limiti alla libertà di ricerca sugli embrioni e l'utilizzo di questi per la cura di nuove malattie.

L'obiettivo è permettere di prelevare dagli embrioni le cellule staminali (ossia le cellule immature potenzialmente capaci di dare origine a tutti i tipi di cellula dell'organismo) da utilizzare a scopo terapeutico e diagnostico. I favorevoli dicono che in questo modo si potranno trovare cure per le malattie come Alzheimer, il Parkinson, le sclerosi, il diabete, le cardiopatie ed i tumori. I comitati per il "NO" sostengono che in questo modo si legittima l'uccisione di esseri viventi deboli non ancora adulti formati. con il "SI" cadono anche i divieti di clonazione terapeutica con trasferimento di nucleo e crioconservazione.


LA SECONDA DOMANDA SU
SCHEDA ARANCIONE: CONSERVARE O NO IL LIMITE DEI TRE EMBRIONI?
Chi vota "SI" vuole cancellare il limite imposto dalla legge di creare in vitro non più di tre embrioni, utilizzando altrettanti ovociti.

Si dichiara anche contro l'obbligo di trasferirli con un unico e contemporaneo impianto nell'utero materno.

Lo stesso quesito chiede inoltre di eliminare sia il divieto di congelare gli embrioni in soprannumero (crioconservazione), sia il ricorso alle tecniche di fecondazione assistita solo come ultima soluzione, dopo il fallimento di tutti gli altri metodi terapeutici efficaci per superare le cause di sterilità o di infertilità. I comitati per il "SI" parlano di tutela e salute della donna, i contrari dicono che si legittimano falsi desideri di possesso sui figli non più visti come un dono.

 

IL TERZO INTERROGATIVO E' SU SCHEDA GRIGIA PER OVOCITI E SPERMATOZOI ESTERNI ALLA COPPIA
Chi vota per i "SI" punta a far cadere il divieto di utilizzare ovociti o spermatozoi di donatori esterni alla coppia la cosiddetta "fecondazione eterologa".

I comitati per il "SI" citano anche in questo caso il diritto per una donna di avere un figlio.
Quelli per il "NO" sostengono che in questo modo si creano degli "orfani biologici". Sottolineano che la fecondazione eterologa è raramente necessaria e che molti di coloro per i quali sarebbe "necessaria" non la vogliono, ritenendola una forma di accanimento, una strada troppo gravosa per avere comunque un figlio non biologico, almeno per uno dei due richiedenti. di fronte a questa possibilità, molti già preferirebbero la via dell'adozione.

 

IL QUARTO QUESITO E' SU SCHEDA ROSA, IL CONCEPITO E' COME UNA PERSONA GIA' NATA?
Chi vota "SI" è favorevole all'abrogazione totale dell'art. 1 della legge sulla fecondazione (appunto la 40/2004) che equipara i diritti dell'embrione (anche a poche ore dal concepimento) a quelli di una persona già nata.

Qui lo scontro è aspro tra i comitati del "SI" e del "NO". Entra il gioco, infatti, la concezione che si ha dell'embrione: va considerato o no una persona? Se l'embrione può essere utilizzato dalla ricerca allora non lo è. Ma i contrari sostengono che in questo modo si dà valore soltanto a un'autodeterminazione capricciosa (a quella della ricerca o di una mamma che vuole un figlio a tutti i costi).

Tuttavia rimettere in discussione questo punto aprirebbe una pericolosa contraddizione con la vigente legge sull'interruzione di gravidanza (o legge sull'aborto) perché se è vita umana un embrione di poche ore, lo è a maggior ragione anche un feto.

 

 

Questi sono in punti in discussione.

Credo sia un caso legato ESCLUSIVAMENTE alle coscienze individuali decidere se apporre dei SI' o dei NO su queste schede, senza lasciarsi influenzare dalle indicazioni della Chiesa o di chi per Lei.

Credo, invece, che predicare l'astensionismo (come la Chiesa sta facendo) sia un mezzo meschino, squallido, altamente scorretto e contro ogni buonsenso proprio perché essa sa benissimo che l'opinione della maggior parte degli Italiani non aderisce alle indicazioni Ecclesiastiche e di conseguenza teme vigliaccamente questa forma di confronto.

Pertanto, non raggiungendo il necessario numero minimo di votanti (il famoso "quorum" del 50% + 1) la legge non verrebbe cambiata, come se vincessero i NO.

Non meno importante è l'altra questione: per quale motivo chi non è credente o non è d'accordo con la Chiesa non critica le scelte di coscienza dei Cattolici, mentre questi ultimi (almeno quelli più integralisti) vorrebbero imporle a tutti indistintamente e tramite provvedimenti di legge?

SINO A PROVA CONTRARIA, L’ITALIA E’ UNO STATO SOVRANO E LAICO.

Infine, alcuni ulteriori spunti di riflessione, oltre a quello sulla mia Home Page circa la famosa "astensione" di Ponzio Pilato...

Quando Maria, la Madre di Cristo concepì quest'Ultimo, che tipo di attribuzione potremmo dare alle modalità con le quali la Madonna fu fecondata? Credo che "eterologa" potrebbe calzare, dato che stiamo parlando della compagna di Giuseppe, che a quanto risulta non era certamente il Padre naturale di Gesù di Nazareth.

Inoltre, se un embrione è vita umana esattamente come lo è una persona, allora lo è, per esempio, un bimbo perso all'ottavo mese di gravidanza per colmo di sfortuna, magari a causa di un trauma o di una patologia. Perché per questo bimbo non-nato non è prevista la cerimonia di un funerale, come per una persona?

Infine, perché dobbiamo sentire delle favolose nullità ignoranti e superficiali blaterare il fatalista concetto secondo il quale "se una coppia non può avere figli si vede che Dio ha deciso così!", dimenticando che la sterilità il più delle volte è causata da una patologia? Allora, secondo questo principio, è per caso un male che esistano delle cure efficaci per migliaia di altre malattie? Se ne potrebbe dedurre che nessuno dovrebbe più curarsi, a dispetto delle molteplici conquiste della medicina in fatto, ad esempio, di vaccini, antibiotici, disinfettanti, anti-infiammatori, analisi cliniche, ecc. (e magari, già che ci siamo, riprendiamo anche in esame le eretiche affermazioni Galileiane secondo le quali la Terra ruota attorno al Sole). Si vergognino coloro che si esprimono in questi termini! In primo luogo perché la Religione Cristiana dovrebbe celebrare la Vita e non la sofferenza o la morte, solo perché "fanno più audience". In secondo luogo perché allora nessuno dovrebbe più curarsi, mentre, guarda caso, il recente esempio della lunga malattia di Giovanni Paolo II sembra in leggera controtendenza rispetto a tutto ciò. 

   

 

Per saperne di più è possibile ascoltare Radio Radicale, che in questi giorni sta svolgendo un'informazione davvero molto completa, includendo gli interventi in diretta anche di ascoltatori aventi opposti punti di vista. Approfitto anche per ricordarne le principali frequenze di ricezione. Le frequenze dei capoluoghi di regione sono evidenziate:

 

ROMA e provincia: FM 88.600

Roma Centro/Prati anche FM 102.400.

Più avanti altre località del Lazio

Milano: FM 87.850

Milano, Pavia, Lodi e province: FM 96.800

Bergamo, Varese e parte province: FM 96.700

Provincia di LO: FM 101.850

Provincia di BG e VA: FM 96.800

Como e dintorni: FM 93.500

Provincia di CO: FM 96.800

Lecco e dintorni: FM 100.100

Provincia di LC: FM 96.800

Sondrio e parte provincia: FM 90.000

Provincia di SO: FM 93.550

Cremona: FM 102.100, 101.850

Brescia e provincia: FM 105.350

Mantova e provincia: FM 105.200

Torino e provincia: FM 102.800 e 104.450

Provincia di TO: FM 101.400 e 94.900

Biella, Vercelli, Novara e province: FM 94.900

Verbania e Stresa: FM 104.800

Alessandria e provincia: FM 95.000

Asti e parte provincia: FM 91.000

Cuneo e provincia: FM 95.200 e 102.750

Aosta e dintorni: FM 106.100

Provincia di AO: FM 101.400 e 102.000

Trento e provincia: FM 101.400

Provincia di TN: FM 96.600

Bolzano: FM 94.100

Provincia di BZ: FM 98.200 e 99.500

Venezia, Padova, Treviso, Vicenza, Rovigo, Belluno e province: FM 104.700

Padova città e dintorni: FM 105.450

Verona e provincia: FM 105.200

Provincia di BL: FM 102.750, 104.600, 104.900, 105.000 e 107.200

Trieste: FM 91.000

Trieste e Friuli Venezia Giulia (intera regione): FM 105.500

Gorizia: FM 101.000

Udine e parte provincia: FM 91.000

Provincia di UD (Tarvisio): FM 105.200

Pordenone: FM 107.300

Bologna e provincia: FM 92.000, 92.800 e 100.000.

Provincia di BO: FM 105.800 e 97.100

Modena e parte provincia: FM 97.100

Parma: FM 89.900

Provincia di PR: FM 91.400 (anche per Reggio E.), 91.500 e 87.800

Piacenza e provincia: FM 101.850

Ravenna: FM 105.850

Forlì e provincia: FM 103.950

Rimini e provincia: FM 103.850

Ferrara: FM 88.400 e 102.850

Genova e parte provincia: FM 102.700

Provincia di GE: FM 98.500 e 98.700

La Spezia e dintorni: FM 104.900

Savona: FM 102.800

Savona e provincia: FM 95.400

Provincia di SV: FM 102.700

Imperia e dintorni: FM 89.000

Provincia di IM: FM 92.400, 105.700 e 106.500

Firenze e provincia: FM 89.900 e 97.000

Prato, Pistoia e province: FM 90.000 e 98.650

Provincia di PT: FM 107.500

Lucca, Pisa, Livorno: FM 104.900 e FM 107.500

Carrara e Massa: FM 104.900

Provincia di MS: FM 97.700

Siena: FM 102.000 e 104.900

Provincia di SI: FM 105.050

Arezzo e parte provincia: FM 104.900

Provincia di AR: FM 97.000, 105.050 e 105.200

Perugia: FM 105.200

Perugia e provincia: FM 105.400

Provincia di PG: FM 105.050 e 104.900

Terni e parte provincia: FM 92.100 e 94.500

Provincia di TR, Orvieto: FM 105.050

Ancona e parte provincia: FM 93.300

Provincia di AN: FM 105.500 e 105.750

Pesaro: FM 93.300

Macerata e provincia: FM 105.500, 105.750

Ascoli Piceno e provincia: FM 100.400 e 106.000

Provincia di Roma: FM 88.400, 103.900, 107.700

Viterbo, Latina e Rieti e province: FM 107.700

Provincia di VT: FM 105.050

Frosinone e provincia: FM 104.900

Provincia di FR: FM 103.900, 89.100, 98.100, 105.700, 107.600

Provincia di LT: FM 101.700, 104.700 e 107.800

L'Aquila: FM 101.500

Provincia di AQ: FM 93.700, 101.200, 101.300

Teramo e parte prov.: FM 90.300

Provincia di TE: FM 97.600 e 100.300

Pescara e parte provincia: FM 100.800

Chieti, Pescara e province: FM 100.300

Campobasso e parte provincia: FM 92.700

Provincia di CB: FM 94.800, 100.050 e 100.300

Isernia e provincia: FM 94.800

Napoli, Caserta e province: FM 107.800, 101.650, 101.850

Caserta e dintorni: FM 97.500

Salerno: FM 87.900

Provincia di SA: FM 88.000 e 90.100

Avellino e provincia: FM 107.900

Bari: FM 89.350

Provincia di BA: FM 87.700, 88.500, 91.300, 99.900 e 100.050

Foggia e provincia: FM 100.050

Brindisi: FM 101.500

Provincia di BR: 87.700 e 89.600

Lecce e dintorni: FM 88.300

Provincia di LE: FM 89.600 e 104.800

Taranto e provincia: FM 87.500, 89.400 e 89.600

Potenza: FM 92.450 e 102.900

Provincia di PZ: FM 107.100

Matera e provincia: FM 88.450 e 107.250

Catanzaro: FM 101.000

Provincia di CZ: FM 97.800, 101.000, 107.300

Cosenza e parte provincia: FM 104.500

Provincia di CS (costa Tirrenica): FM 107.300

Crotone e provincia: FM 92.900

Vibo Valentia e provincia: FM 101.000 e 107.300

Reggio Calabria e parte provincia: FM 96.100

Palermo e provincia: FM 92.000

Provincia di PA: FM 103.000

Messina e parte provincia: FM 96.100

Catania e provincia: 90.700

Provincia di CT: FM 102.000

Siracusa: FM 90.700

Provincia di SR: FM 102.000

Ragusa e provincia: FM 102.000

Enna e provincia: FM 97.200

Caltanissetta e provincia: FM 102.000

Agrigento e dintorni: FM 103.700

Trapani e parte provincia: FM 103.300

Provincia di TP: FM 103.000

Cagliari: FM 102.300

Cagliari e provincia: FM 107.000

Sassari: FM 106.500

Provincia di SS: FM 104.300

Oristano e provincia: FM 104.800

Nuoro e provincia: FM 104.300

Provincia di NU: FM 104.800 e 107.000

 

 

Per documentarsi sul Web consiglio i siti:

- Comitato per i Referendum

- Emma Bonino

- Radicali Italiani

- Radio Radicale

- Associazione Luca Coscioni

- Unione Atei e Agnostici Razionalisti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TORNA INDIETRO

 

Home    Mi presento...    Immagini    Dance & Remix Project    Links    TV via Satellite e SKY